NEWS IMMOBILIARI

Nuove soluzioni per il settore immobiliare

martedì 16 giugno 2020

Nuove soluzioni per il settore immobiliare

Articolo su "La Repubblica"




Nuove soluzioni per il settore immobiliare









L’emergenza Coronavirus e il lungo periodo di inattività dei vari settori hanno modificato profondamente le abitudini delle persone in molti ambiti. Si ha avuto modo di approcciarsi a strumenti informatici che esistevano già in precedenza, ma che non risultavano così essenziali, per studiare, lavorare, o semplicemente relazionarsi con il prossimo. Sempre di più le aziende si modificano e reinventano per adeguarsi alle variazioni che questa situazione ha comportato sul mercato. Sebbene il cambiamento non sia facile da affrontare, può apportare vantaggi notevoli e evoluzione per chi sa coglierlo


in modo positivo. Uno dei settori che ha sollevato diversi interrogativi è quello del mercato immobiliare e, sebbene sia ancora presto per fare delle previsioni affidabili, sembra che l’emergenza Covid non abbia provocato danni evidenti. Bisognerà attendere che il Paese riparta completamente per comprendere il nuovo andamento.


 


Si può già vedere però, come siano cambiate le esigenze della popolazione e i fattori che influenzano la scelta nell’acquisto di un’abitazione. A spiegarlo sono Marco e Enrico Gabrieli, agenti immobiliari dalla consolidata esperienza sul territorio di Roma e provincia e creatori del gruppo MediazioneCasa.











IL RUOLO DEL PROFESSIONISTA









Consapevoli del momento di estrema difficoltà vissuto dai cittadini, oggi più che mai il gruppo MediazioneCasa ha compreso il valore dell’immobile come un luogo di rifugio, sicuro e protettivo. Sono mutate le necessità di chi acquista o vende una struttura in termini di vivibilità e certezza quotidiana e spetta ai professionisti del settore il ruolo di comprenderle e fornire al cliente una consulenza adeguata a soddisfarle appieno. Il compito degli agenti immobiliari è quindi quello di osservare attentamente il mercato immobiliare e affiancare l’acquirente o il venditore in tutte le dinamiche del caso. Affidarsi ai professionisti di MediazioneCasa, che hanno compreso e fatto proprio tale concetto, non significa semplicemente essere guidati dal singolo individuo, ma avere a propria disposizione un intero team che collabora al progetto.


 


Senza la presunzione di inserirsi tra il contesto dei guru, Marco Gabrieli riferisce i cambiamenti rilevati nelle richieste dei compratori. Il primo è la necessità di avere spazi in più: pertinenze, giardini, terrazzi, luoghi


dove poter “vivere” la casa. Altri hanno evidenziato l’esigenza di acquistare una casa in una zona già servita da fibra ottica.







Si è resa primaria in questo periodo l’importanza di una connessione a internet ultraveloce: basti pensare ai ragazzi che dovevano seguire lezioni online, o a chi doveva lavorare in smart working, o più generalmente, a chi voleva godere dei contenuti multimediali senza rallentamenti. In un momento di grande fermento, il gruppo MediazioneCasa ha scelto di puntare sulla creazione, sulla passione e su servizi rapidi e semplici come la valutazione gratuita della casa o sui tour virtuali degli immobili in vendita. È stato messo in atto un processo di digitalizzazione, che consente di ottenere una consulenza immediata tramite le maggiori piattaforme online per la videochiamata. Virtual tour e audio video descrittivi risultano utili a limitare gli spostamenti, ma non solo: la possibilità di visionare l’abitazione a 360 gradi dal proprio dispositivo prima di farlo fisicamente consente di investire meno tempo per i venditori, che devono aprire la loro casa a un compratore non necessariamente interessato, e al compratore, che può farsi un’idea precisa degli spazi prima di effettuare la visita.